Cumino Bistrot: come perdersi tra sapori, anni 60 e design a Milano

Ci sono quelle sere in cui si decide di andare a mangiare fuori con la voglia di provare un posto nuovo, un posto in cui non si è mai stati prima, magari trovato per caso o consigliato da amici o recensioni. Sicuramente a Milano la scelta non manca, ma si sa, la novità è stimolante ma non sempre gratificante.

L’apparenza rimane sempre il primo biglietto da visita: in base allo stile, alla cura dei dettagli e al tipo di ambiente ricreato, ci si immagina la tipologia di piatti serviti, la qualità e la varietà degli stessi, costruendosi le prime aspettative positive o negative.

Quando poi capita di scoprire un ristorante di cui non conoscevi neanche il nome, aperto nel corso dell’estate appena passata, dove assaggiando diversi piatti che vanno dall’antipasto al dolce è stato impossibile trovare una nota negativa, allora è impossibile non innamorarsene!

Si chiama Cumino Bistrot, è un locale situato appena dietro la Darsena, e quindi un’ottima soluzione quando ci si trova in zona Navigli/Sant’Agostino. Cumino Bistrot si presenta con uno stile molto particolare, che spazia dagli anni 60 al più moderno stile industrial. Ci si perde in un’atmosfera soffusa, tra mattonelle di un tempo, una vespa, un frigorifero e una televisione anni 60: ogni angolo ha un dettaglio che lo rende unico rispetto al resto del locale.

E’ impossibile non lasciarsi affascinare dall’identità e dal carattere con cui si presenta il Cumino Bistrot, ma è altrettanto facile aspettarsi dei piatti non troppo semplici e a prezzi elevati. Niente di più sbagliato!

Cumino Bistrot – Interno © Claudia Casanova
Cumino Bistrot – Tavolo © Claudia Casanova

Cosa mangiare al Cumino Bistrot

Il menù del Cumino Bistrot spazia dai crostoni, alle tartare, agli hamburger componibili, ai piatti più vicini alla tradizione italiana. Gli ingredienti sono genuini e di qualità, e questo lo si può apprezzare in particolare nei piatti più semplici rigorosamente “homemade”. Il casereccio non toglie mai spazio alla presentazione di ogni piatto, sempre curatissima e azzeccata negli accostamenti.

La mia esperienza è caratterizzata da un susseguirsi di sapori, accompagnati da un ottimo vino, composti da:

  • Burrata pugliese d.o.p. all’arancia, con rucola, miele e noci
  • Fiori di zucca con burrata e pomodori secchi
  • Canederli verdi su fonduta di taleggio con scaglie di tartufo
  • Controfiletto di fassona con burro allo zola, patate al forno e spinaci
  • Pannacotta alla vaniglia con crema di mango e riduzione di Bonarda

La burrata è il modo migliore per iniziare la cena. L’accostamento dei vari sapori ha creato un equilibrio perfetto, personalmente del tutto inaspettato. Questo piatto è uno dei loro pezzi forti; un nuovo modo di valorizzare un’ottima burrata.

FullSizeRender (4)Cumino Bistrot – Burrata pugliese d.o.p. all’arancia, con rucola, miele e noci © Claudia Casanova
IMG_2109Cumino Bistrot – Canederli verdi su fonduta di taleggio con scaglie di tartufo © Claudia Casanova

I fiori di zucca sono da sempre un grande amore e non hanno deluso le aspettative; i canederli ci sono stati consigliati e sono stati uno dei piatti migliori di tutta la cena. Il controfiletto tenerissimo e saporitissimo, e la pannacotta un dolce del tutto inaspettato, per innamorarsi definitivamente di Cumino Bistrot.

Dove e quanto

Le porzioni non sono assolutamente in formato miniatura e posso assicurare che è impossibile mangiarsi da soli ben 5 diversi piatti del menù. Ma se si vuole assaggiare il più possibile la condivisione è sempre la soluzione. Con 2 piatti e mezzo a testa e un buon calice di vino si spendono circa €25/30, e si esce veramente ma veramente sazi.

FullSizeRender (5)Cumino Bistrot – Controfiletto di fassona con burro allo zola, patate al forno e spinaci © Claudia Casanova
FullSizeRender (6)Cumino Bistrot – Pannacotta alla vaniglia con crema di mango e riduzione di Bonarda © Claudia Casanova

Il locale, nonostante sia stato aperto abbastanza recentemente, è spesso al completo (o quasi) anche durante i giorni settimanali, quindi la prenotazione è sempre consigliata. E’ aperto dal lunedì al sabato sia per pranzo sia per cena, dalle h 12:00 alle h 15:00 e dalle h 19:30 alle h 24:00. La domenica è aperto solo all’ora di cena.

Questi sono i riferimenti:

CUMINO BISTROT
VIA CICCO SIMONETTA 17, MILANO
TEL: 02 58102650 / 333 232 6906

Il successo della serata è assicurato!

Cumino Bistrot Menu, Reviews, Photos, Location and Info - Zomato

1+
Written By
More from Claudia

Il cantico dei sapori: un paradiso umbro a Milano

Questa è una di quelle novità di Milano che da un lato...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.