Le migliori app di running a confronto: Runtastic VS Nike+ Running

Vedere la gente che corre al parco o in città, il voler provare la sensazione di benessere misto soddisfazione del post corsa e il voler cambiare il proprio stile di vita, sono solo alcuni dei motivi che spesso spingono le persone a iniziare a correre. D’altronde la corsa è uno sport accessibile a tutti, che non richiede particolari strutture o attrezzi.

Nella maggior parte dei casi capita che un bel giorno ci si sveglia la mattina particolarmente motivati, e dopo essersi organizzati con tutta l’attrezzatura sportiva necessaria, si decida di iniziare a correre. Correre, però, senza nessun tipo di preparazione né un programma graduale da seguire. I casi sono due: c’è chi parte troppo velocemente convinto di poter affrontare una maratona intera, ma dopo il primo km si sente come se ne avesse fatti 100; c’è chi invece, spinto dall’euforia, corre per 5, 7 o 10 km guadagnandosi fastidiosissimi dolori muscolari nei giorni successivi, che guarda caso non gli permetteranno di continuare la nuova vita da runner.

Il monitoraggio della distanza percorsa, della velocità e possibilmente anche della frequenza cardiaca, permette di tenere sotto controllo l’allenamento e verificare il raggiungimento dei propri obiettivi. Per fare tutto questo basta una semplice App. Ma quale scegliere?

Runtastic e Nike+ sono le App più scaricate dai runners di tutto il mondo. Il loro utilizzo è spesso abbinato a un sensore di frequenza cardiaca per misurare con precisione il livello di sforzo durante l’attività fisica.

Perché utilizzare un sensore bluetooth per monitorare la frequenza cardiaca? LEGGI QUI

maratonaRunners

Le differenze principali tra Runtastic e Nike+ Running

Quanto costano?

Nike+ è completamente gratuita, in tutte le sue funzionalità. E’ presente qualche riferimento commerciale a prodotti Nike, che però non risulta mai invadente nell’utilizzo.

Invece per quanto riguarda Runtastic esistono due versioni: Runtastic, che è gratuita, e Runtastic Pro, a pagamento, acquistabile negli store a €4,99. La versione gratuita funziona a tutti gli effetti, ma le funzionalità a disposizione sono limitate ed è presente parecchia pubblicità. Tra le funzionalità “oscurate” nella versione gratuita si evidenziano: assistente vocale disponibile solo nei primi km, creazione e visualizzazione dei percorsi, allenamento a ripetute, visualizzazione dati di altitudine, pulsazioni e disidratazione. Per completezza nel confronto verrà considerata Runtastic Pro.

Che tipologie di attività si possono monitorare?

Runtastic Pro è un’app che consente di monitorare 63 diversi sport (indoor e outdoor). In base alla tipologia di attività selezionata vengono attivate diverse funzionalità: ad esempio per la corsa outdoor si attiva il Gps per la rilevazione del percorso effettuato.

Nike+ è un’app focalizzata esclusivamente sulla corsa, ma ha la possibilità di integrarsi all’app NTC (leggi qui per saperne di più). In questo modo sarà possibile creare un piano di allenamento funzionale sull’app NTC, inserendo sessioni cardio di running monitorate attraverso Nike+. NTC e Nike+ creano insieme un programma di allenamento completo.

nike+App Nike+ Running

E’ possibile personalizzare il proprio allenamento?

Runtastic Pro permette di impostare le caratteristiche del proprio allenamento inserendo un obiettivo in termini di durata, distanza o calorie, sfidando una propria corsa precedente, stabilendo un ritmo desiderato o selezionando un allenamento a ripetute.

Con Nike+ è possibile impostare un obiettivo in termini di distanza, tempo o velocità. Nike+ mette però a disposizione delle tabelle di allenamento gratuite finalizzate al raggiungimento di un obiettivo personalizzato (che può essere integrato anche con NTC).

Che dati si hanno a disposizione?

Runtastic Pro è costituito da un diario di attività molto dettagliato in cui si visualizza, per ogni km percorso, la velocità, l’altitudine max e min e le pulsazioni cardiache. Sono disponibili anche informazioni generali sull’allenamento riguardanti la disidratazione, le calorie bruciate, e viene fornito un monitoraggio dettagliato della frequenza cardiaca, con le specifiche sui range di frequenza. Runtastic Pro mette a disposizione dei report dettagliati sulle attività svolte settimanalmente.

Nike+ fornisce diverse informazioni in modo più grafico: vengono visualizzati dati di velocità, altitudine e calorie totali bruciate. Il range dei dati può essere visualizzato interagendo con il grafico che rappresenta il percorso di allenamento. Non è particolarmente sviluppato il monitoraggio della frequenza cardiaca.

unnamed (2)App Runtastic Pro

Social workout

Entrambe le app possiedono una componente social, sviluppata in un modo leggermente differente.

Runtastic Pro permette di fare amicizia con altri utilizzatori dell’app e li mette in competizione stilando delle classifiche mensili e settimanali basate sul numero di km percorsi. Inoltre presenta una funzione “Percorsi” in cui è possibile creare il proprio percorso di running o visualizzare e votare i percorsi creati dai runners della zona di riferimento. Questa funzione è molto utile quando si vuole variare la distanza percorsa abitualmente e/o si è alla ricerca di un posto nuovo.

Anche Nike+ permette di fare amicizia con altri utilizzatori dell’app e li mette in competizione attraverso una classifica basata sui km e su un sistema di punteggio chiamato Nike Fuel, calcolato in base a quanta attività fisica viene svolta (contando ogni tipologia di movimento). Nike+ inoltre, quando il workout è in pausa o è terminato permette di scattare delle foto a cui si possono sovrapporre le informazioni grafiche della distanza percorsa, itinerario, ecc. Questo tipo di immagini sono molto condivise su vari social network.

Si tratta di due ottime app, e spesso la scelta è dettata dall’abitudine.

Voi quale preferite?

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.