Come sport e fitness possono cambiare la quotidianità e renderti iperattivo

fitness

Come può il fitness e lo sport cambiare drasticamente la vita di una persona? É possibile trasformare le proprie cattive abitudini in poco tempo? La risposta è sì!
Fino a poco tempo fa le parole fitness e palestra mi facevano rabbrividire, ma poi tutto è cambiato.. E’ una storia comune a tante persone, e per questo ho deciso di condividerla e ripartire da dove tutto è iniziato!

Fitness: C’è sempre un motivo per iniziare…

Sono un ex giocatrice di pallavolo, ho giocato per quasi 10 anni facendo 3 allenamenti e 2 partite alla settimana. Mi allenavo e mi muovevo per divertirmi, per vincere, per la squadra, senza mai pensare al mio corpo. Ho deciso di smettere di giocare quando studiavo all’università, e orfana dallo sport di squadra ho iniziato la ricerca infinita dello sport alternativo. Ho provato con la corsa, il nuoto, il fitness in palestra…mi piaceva tutto e niente, mi annoiavo facilmente e non conoscevo il significato della parola continuità.

Durante un mese normale mi allenavo 2 o 3 volte in tutto, con sessioni lunghe e massacranti che mi causavano dolori per giorni e giorni! Il dolore nella mia testa era il simbolo di un allenamento ben riuscito, ma anche la scusa per non continuare il giorno successivo..e quello dopo ancora!
Questa situazione mi ha accompagnata per anni, e sono riuscita a gestirla grazie a un buon metabolismo nonostante l’amore che ho sempre avuto per il cibo.

fitness

Post workout

Benvenuta nel mondo dei grandi…

Tutto è cambiato quando ho iniziato a lavorare. 8 ore in ufficio…la morte! Non riuscivo a capire come le persone riuscissero a trascorrere la maggior parte della loro giornata in quel modo. Tornavo a casa esausta senza aver fatto nessuno sforzo fisico! Non esistevano più i giri in bicicletta, le camminate, le ore libere per fare sport.
Inizialmente dopo quelle 8 ore ero completamente distrutta e non vedevo l’ora di tornare a casa per andare a dormire! Oltre a questa nuova staticità che mi distruggeva, ho iniziato a viaggiare per lavoro, conoscendo per la prima volta il paradiso dei pasti pagati. Da studentessa mi concedevo solo qualche aperitivo per non spendere troppo, poi da un giorno all’altro mi sono trovata a mangiare in ristoranti buonissimi a pranzo e a cena. Ho girato sia in Italia che all’estero, scoprendo tradizioni culinarie che non conoscevo e appassionandomi ogni giorno a nuovi piatti.

Andando avanti nel tempo la mia situazione fisica peggiorava, non ho mai avuto dei limiti, ma all’inizio pensavo che tutto sarebbe tornato apposto come succedeva sempre. I soliti alti e bassi della bilancia che ho sempre avuto. Invece questa volta sembrava diverso, continuavo a lievitare, fino ad arrivare al mio limite di sopportazione.

C’è stato un anno che dopo 15 giorni di vacanze natalizie, trascorse tra la Sardegna e la Turchia, sono tornata a Milano con un senso di malessere e disagio che mi hanno spinto a decidere di cambiare vita e abitudini una volta per tutte.
Come se non bastasse al mio rientro in ufficio un collega ha notato il mio “decadimento fisico” commentando “Ma che ti è successo? Sembri uno schedario!”. Mi sono fatta una risata, ma ho avuto la conferma che era arrivato il momento della svolta! Da quel giorno ho iniziato a cambiare vita…

fitness

Yoga

Il segreto per iniziare è la motivazione

Non mi sono mai demoralizzata, ho trasformato tutto il mio disagio in motivazione e voglia di cambiare. Ma dovevo trovare il modo di non sprecarla, dovevo trovare un percorso definito, che mi desse la forza di non mollare anche nei momenti di pigrizia o difficoltà. In palestra non ho trovato una risposta: o decidevo di frequentare corsi random, o mi proponevano la solita scheda con le macchine che non avrei mai seguito o avrei dovuto pagare un personal trainer. Non ho scelto nessuna di queste 3 soluzioni perché sapevo che non avrebbero funzionato su di me. Dovevo potermi allenare ovunque e avevo bisogno di trovare disciplina e metodo!

Il segreto per continuare è trovare il programma giusto

Brancolavo nel buio, conoscevo pochi programmi di fitness e fino ad allora non mi erano mai piaciuti. Avevo un account Instagram che usavo solo per curiosare tra le foto degli altri, e ho iniziato a cercare una guida, un’idea o qualcosa di simile.

Al ritorno da quel famoso viaggio natalizio ho scoperto un mondo che non conoscevo, scorrendo una marea di foto che poi avrei chiamato progress pic o transformation Tuesday: ragazze appassionate di fitness cambiate radicalmente in poco tempo che sorridevano soddisfatte dei propri risultati.
Pensavo fosse la solita bufala e che Photoshop c’entrasse qualcosa. Ma erano davvero troppe, e in tutti i profili potevo vedere le testimonianze e i racconti di tutto quel percorso, giorno per giorno. Così ho conosciuto per la prima volta la grande guru del fitness, Kayla Itsines. Qui in Italia era una perfetta sconosciuta, ma in Australia tutte seguivano quel programma “miracoloso”. Ho deciso di diventare una BBG Girl, ho trovato supporto nelle community di Instagram e ho iniziato il programma come se fosse un regime militare! Non potevo sgarrare…

fitness

Fitness Training

fitness

Jump

La soddisfazione è la miglior motivazione

Mi allenavo a casa, in palestra, negli hotel, nei parchi…ovunque! Mi guardavano come se fossi un’aliena, con quel mix di ammirazione e presa in giro. I risultati come promesso sono arrivati, e anche molto in fretta. Ho avuto un cambiamento fisico così evidente che era impossibile non notarlo. Ero soddisfatta di me stessa, ma ho capito subito che anche se l’aspetto fisico era un bell’obiettivo raggiunto, il mio premio era un altro!

Per la prima volta da quando ho iniziato a lavorare mi sono sentita forte e iperattiva. Le 8 ore non riempivano più tutta la mia giornata. 8 ore sono diventate solo metà giornata, e da allora è come se vivessi una doppia vita.
Senza accorgermi ho cambiato abitudini, stile di vita, tipi di vacanze, modi di trascorrere il tempo libero e di passare il tempo con le amiche. Ho conosciuto il magico mondo delle endorfine e mi sono sentita di nuovo viva, attiva e piena di energia che faticavo (e fatico) a contenere. L’euforia mi ha portata a condividere questa nuova “scoperta” con chiunque, e a coinvolgere amiche e amici all’interno del percorso. Così è nata una passione, un blog, un account Instagram, i meet up…e tante nuove amicizie!

Oggi non sono perfetta, non lo sarò mai e non aspiro a quello. Oggi mangio tanto e di tutto, perché mi piace troppo mangiare. Non mi importa del numero sulla bilancia o di quanto sono scolpiti i miei addominali! Ciò che conta è che non mi fermo, e ogni giorno vado a dormire carica, positiva e felice..e non vedo l’ora di iniziare il giorno successivo!

Grazie a tutti quelli che ci sono stati e ci sono ogni giorno! Con voi è molto più divertente! <3

Fitness

Fitness Meet Up

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.