App: 5 novità da non perdere nel food (e non solo)

Ormai è difficile orientarsi all’interno del grande oceano delle app. Ne esistono talmente tante e di diversa tipologia che non sempre si scovano facilmente le novità più interessanti. Per una nuova app ottenere visibilità significa indicizzarsi, investire in promozione all’interno degli store di Google e Apple, e distinguersi per il numero di download; questi fattori non sempre sono applicabili o raggiungibili  in tempi rapidi, specialmente se si tratta di piccole realtà o startup.

Inoltre, in alcuni settori come il food, la creazione di una app coincide il più delle volte con lo sviluppo di un vero e proprio modello di business che coinvolge anche il mondo offline. Per questo motivo non tutte le nuove app sono “testabili” da subito in tutta Italia, ma spesso si parte da città maggiori come Milano e Roma, per poi raggiungere anche le altre. Creare una rete di servizi capillare in tutta la penisola richiede grandi investimenti, tante persone e un’offerta applicabile a tutta la diversità che contraddistingue le nostre regioni.

Ecco 5 nuove app da non perdere nel settore food (ma non solo):

  • Uber Eats

Probabilmente tutti hanno già sentito parlare di Uber Eats per il grande movimento mediatico dei giorni scorsi. Dopo due mesi di prova in Inghilterra, Uber Eats è stata lanciata anche in altri paesi europei tra cui l’Italia. Nasce infatti dal colosso Uber con lo scopo di entrare nel mondo del food delivery.

Al centro di Milano è già attiva con un’accurata selezione di ristoranti. Garantiscono una consegna in meno di 35 minuti e senza costi aggiuntivi e limiti di spesa. I consegnatari, come in Uber, sono liberi professionisti che si mettono a disposizione per effettuare le consegne e vengono pagati direttamente dai ristoranti. Uber e Uber Eats sono due app indipendenti ma l’account e i profili di pagamento possono essere collegati. Ecco il link UBER EATS

  • Winelivery

Startup italiana nata da 3 ragazzi che una sera si sono trovati senza niente da bere e hanno cercato una soluzione a questo problema! Winelivery offre il delivery in tempi brevissimi (meno di 30 minuti) di vini, birra e alcolici.

Un sommelier virtuale (molto divertente) vi aiuterà a scegliere il prodotto più giusto per voi in base all’abbinamento o ai vostri gusti personali. Nel primo caso le domande sono orientate sugli ingredienti principali dell’eventuale pranzo, cena o aperitivo; nel secondo caso vengono invece richieste informazioni sui propri gusti personali non solo in termini di vino. La consegna per il momento è garantita solo a Milano. Ecco il link WINELIVERY

winelivery

  • Glovo

Startup spagnola, nasce per il delivery di…qualsiasi cosa! In meno di un’ora pagando un costo di € 4,90 si può richiedere  la consegna di gelati, fast food, food (a Milano sono già stati inseriti grandi nomi), la spesa, farmaci, idee regalo, o si può richiedere l’invio di qualcosa all’interno della propria città a un costo stimato di €5,50.

Glovo è arrivato in Italia con l’acquisizione di Foodinho, azienda di food delivery. Per ora è presente a Milano, Parigi e in diverse città della Spagna (Madrid, Barcellona, Valencia, Siviglia, Malaga..). Ecco il link GLOVO

glovo_1

  • Spotlime

Startup milanese fondata da 4 ragazzi sotto i 30 anni, Spotlime è un app che offre una selezione di eventi molto eterogenea, che va dalle mostre, agli aperitivi a concerti, discoteche, ecc.

Presente a Roma, Milano e Firenze, la vera particolarità di Spotlime è che non solo viene fatta una selezione accurata degli eventi pubblicati, ma con pochi click è possibile prenotarsi ed ottenere dei vantaggi come sconti, omaggi e saltafila. L’app è collegata ai social e permette di visualizzare facilmente gli eventi più popolari. Ottima per lasciarsi guidare nell’oceano di eventi milanese. Ecco il link SPOTLIME

spotlime2

  • Stin Jee

Stin Jee è un app che permette di trovare offerte e sconti in bar, pub e ristoranti nella zona geolocalizzata dallo smartphone. Le offerte sono create in piena autonomia dai gestori dei locali. L’app non consente di prenotare direttamente, ma fornisce il numero di telefono del locale per poter telefonare facilmente in caso di prenotazione.

Le offerte possono essere filtrate per tipologia e condivise sui social. Rispetto ad altre piccole realtà, quest’app è presente in tutto il mondo, in particolare in Italia, USA e Inghilterra. Vicino a me sono presenti tante offerte di Groupon e ancora poche offerte create direttamente dai ristoratori. Ma il network è ancora in fase di costruzione… Ecco il link STIN JEE

Enjoy e download!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.